Calcio: perché (e come) scommettere sulla propria squadra

Da piccolo sei stato un “pulcino”, uno di quelli che appena è riuscito a stare in piedi ha subito provato a dare un calcio al pallone e che, in età scolare, si è affidato al proprio mister che ti ha insegnato le regole e l’amore per il calcio.

Quando sei cresciuto, non hai scelto la carriera del professionista, perché ti sono mancate doti e la costanza, ma continui a divertirti con i tuoi amici, giocando a calcetto il giovedì e provando a vincere, magari sfruttando i migliori bonus dei casino online, per puntare sulla tua squadra preferita.

Ma il cuore è rimasto lì, sul campetto della società del tuo quartiere che, nonostante mille peripezie, ogni anno apre i cancelli per accogliere una nuova generazione di possibili futuri campioni.

Da giocatori a supporter

Da giocatori a supporter - Calcio: perché (e come) scommettere sulla propria squadra

Sostenere la tua società non è un’impresa difficile. Basta frequentare le partite, partecipare agli incontri, diventare membri attivi della comunità. Troverai persone con la tua stessa passione, e potrai renderti utile in mille modi diversi.

Chi corre in campo e chi siede sugli spalti fa parte dello stesso universo, dove c’è bisogno di entrambi per ricreare la magia che conosci bene: quella di una partita di pallone dove il risultato è, sì, importante, ma si dimentica dietro i sorrisi di soddisfazione di chi è comunque riuscito a trovare lo spirito di squadra e a giocare con correttezza e spirito sportivo.

I grandi stadi saranno sempre lì ad aspettarti, con club milionari e le migliori stelle del calcio pronte a dare il calcio d’inizio accompagnate dal boato della folla. Nel frattempo, magari una volta al mese, torna alla società dove un tempo militavi e riscopri il piacere dello sport.